#BodyPosiTeamIT: Tre domande e tre risposte per conoscerci meglio!

Ciao a tutti! Appuntamento mensile con il gruppo di blogger indipendenti del BodyPosiTeamIT; niente outfit o consigli di moda questa volta, ma un faccia a faccia dove rispondiamo a tre, in apparenza, semplici domande:
1. Che rapporto hai con il tuo corpo?
2. Come mai hai deciso di aprire un blog e diffondere un messaggio di bodypositivity?
3. Cosa significa bodypositivity per te?
Come ho scritto sopra, sembrano domande in apparenza semplici, ma insidiose, perchè ognuno di noi ha un passato a cui fare riferimento e può rivelarsi un periodo felice o problematico. Per scoprirlo vi invito, ovviamente, a leggere anche le risposte delle mie colleghe di blog:
Marged di La Diva delle Curve
Valentina di TondaMente Curvy Blog
Elena di Mixelchic
Dana di MorbiDanù
Miria di Plus Kawaii

Iniziamo con le risposte!
1. Essendo una donna non normopeso da quasi tutta la vita, ho avuto ed ho un rapporto molto altalenante con il mio corpo; ci sono giornate dove mi sento bellissima e capace di conquistare il mondo andando contro a tutti i pregiudizi che ci alitano sul collo, altre giornate, invece, mi sento la ragazza brutta che tutti deridono appena varca la soglia di casa. Devo dire però che, ultimamente, tendo a non farci caso al mio peso, a cosa può dire o pensare la gente e ai vari pregiudizi, è difficile perchè siamo costantemente sotto esame su tutto e parlo in generale; ogni mossa che fai dev’essere calcolata al millimetro, se sbagli sei fuori! Crescendo certe cose le capisci da sola, non te lo insegna nessuno ed impari a conviverci con il tuo aspetto, bello o brutto che sia.
In questo periodo della mia vita mi sento abbastanza bene con me stessa e con il mio corpo, fa’ tanto anche la presenza vicino a me dell’uomo che a luglio diventerà mio marito, lui è stato ed è importante per la mia autostima. Circondarsi di persone positive, di persone che ci apprezzano indipendentemente dal nostro aspetto è fondamentale, ci fa’ stare meglio, al mattino siamo più allegri e certi problemi spariscono.

2. L’apertura del mio blog è andata di pari passo al mio sentirmi più sicura del mio aspetto e del mio corpo. Prima mi nascondevo sotto maglioni e pantaloni extra large, il nero era diventato il mio rifugio contro tutti, raramente esistevano altri colori. Crescendo un po’ di cose sono cambiate, gli amici mi spronavano ad uscire di più, a socializzare e a sentirmi me stessa. Ho iniziato a sperimentare nell’abbigliamento e questo non ha fatto altro che accrescere la mia autostima, a sentirmi e vedermi sempre meglio davanti allo specchio. Iniziando a vestirmi diversamente, però, ho visto che in giro era difficile trovare capi e case di moda che valorizzano le nostre curve, quindi ho deciso una volta per tutte di aprire un sito dove, attraverso le foto dei miei look, le donne prendessero spunto e trovassero il modo di vestirsi al meglio.
Il messaggio di bodipositivity sta proprio nel far vedere ad altre donne che è possibile sentirsi e vedersi belle senza rinunciare a niente. Nel mio piccolo, spero sempre di aiutare qualcuna ad aumentare la propria autostima!

3. Bodypositivity è un termine che vuol dire tante cose, c’è dentro un bel po’ di roba e spiegarlo non è semplice. Personalmente lo interpreto come una sorta di riscatto verso i mille pregiudizi e descriminazioni che ci sono, è un messaggio potente che urla indipendenza, forza e coraggio nel mostrarsi per quello che si è realmente, difetti e pregi annessi. E’ un discorso ampio e intricato perchè bodypositivity è rivolto a tutti, con tutti intendo tutte le tipologie di corpo, perchè ad essere discriminati non siamo solo noi con qualche chiletto in più, ma anche il ragazzino che a 12 anni è altissimo e tutti i giorni a scuola gli gridano “che tempo fa’ lassù?”, la donna che magari combatte contro malattie del metabolismo e che si sente sempre ripetere “ma mangia un piatto di pasta in più, sei magrissima!”; potrei continuare all’infinito perchè davvero ce ne sarebbero tante da raccontare. Queste ed altre persone rientrano nel concetto di bodypositivity, positività nel nostro corpo, manifestare positività è un affronto a tutti quelli che ci criticano! Farci vedere tristi o abbassare sempre la testa non fa’ altro che alimentare questi pregiudizi, ma se noi ci mettiamo in testa che la diversità è un pregio e non un difetto, gli altri prima o poi si stuferanno di criticarci!

Queste sono state le mie risposte, sono uscite dal mio cuore, dal profondo e spero che qualcuno si riveda nelle mie parole. Se avete altro da aggiungere o se c’è qualcosa che mi volte chiedere per approfondire alcune parti, non esitate, sono a vostra disposizione! 🙂
Un abbraccio e ci vediamo al prossimo post.PS: vi lascio con una foto fatta apposta per il nostro gruppo dalla mia collega Valentina di TondaMente Curvy Blog.

img-20170115-wa0005

Annunci

7 pensieri su “#BodyPosiTeamIT: Tre domande e tre risposte per conoscerci meglio!

  1. Ammiro sempre la semplicità con la quale scrivi, riesci a far arrivare i concetti che esponi senza tanti giri di parole (cosa che io non riesco a fare XD). E’ interessante che entrambe abbiamo utilizzato la stessa parola per descrivere il rapporto col nostro corpo: “altalenante”…penso che in probabilmente fa anche parte dell’essere donna, qualunque sia il nostro aspetto

    • Ti ringrazio tanto Dana..cerco sempre di far arrivare quello che ho in testa, a volte mi riesce al primo colpo 😀
      Certo io sono sempre stata così con il mio peso, avendo problemi di tiroide non riesco a controllarlo come vorrei, ma ci si convive tranquillamente..niente è impossibile 😀 un abbraccio!!

  2. Idem per me: per quanto io sia egocentrica ed estremamente narcisista, spesso anche io fatico ad uscire di casa per quanto non mi piaccio. Ciò che più mi piace di te? Sei naturale e semplice, un’arma potentissima che ti rende speciale (oltre ad un visino dolcissimo e ad un paio di fianchi davvero Wow 😉 )
    Abbraccio
    Elena
    http://www.mixelchic.it

  3. Anche io, come te, vado a periodi. In effetti ci sono momento in cui mi sento strafiga e momenti in cui odio tutti, mi faccio schifo, mi sento una balenottera spiaggiata e… mordo!!! Ma questo credo sia comune a molte donne. Il percorso di accettazione che stai portando avanti è stupendo e ti fa onore. Siamo davvero un bel team! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...